Ciao a tutti gente e ben ritrovati alla volta di una nuova avventura nel nostro nuovissimo Stato della Spagna. A breve vedremo quale sarà la nostra meta. Ebbene, siamo diretti a Siviglia… Scopriamo qualcosa in più su questa città.

Siviglia è il capoluogo dell’Andalusia. Essa sorge sulle rive del fiume Guadalquivir ed è considerata la quarta città della Spagna per il gran numero di abitanti. Importante centro artistico, culturale (vedrete quanti monumenti importanti ci sono qui!) economico. Siviglia non è nota solo per la sua fervente vita notturna ma soprattutto perchè è la patria del flamenco e dell’ottimo cibo… Mmmh! Non vi sveleremo di più perchè tutto il resto lo scopriremo strada facendo.

Per sapere di più (dove mangiare,cosa mangiare, dove divertirsi, dove acculturarsi…) continuate a leggere.

La prima cosa che faremo sarà quella di conoscere l’aspetto culturale di Siviglia e quindi, iniziamo.

LUOGHI DA VISITARE (MUSEI/TEATRI..)

Giralda

  • Giralda: è una una delle più grandi chiese al mondo e simbolo della città medievale. La sua torre è molto alta ed è costruita in mattoni. All’interno della cattedrale ci sono delle rampe (in sostutuzione delle sacale che sono sicuramente più scomode) che vi condurranno sulla torre dove potrete godere di una vista mozzafiato di tutta la città. Noterete all’interno della torre la scritta: NO8DO ovvero “no me ha dejado” (non mi ha abbandonato, legato a motivi storici) e tante sezioni. L’esterno è caratterizzato dal Patio de los Naranjos, un belissimo chiostro circondato da alberi. La Giralda è stata, inoltre, dichiarata parte del Patrimonio dell’Umanità UNESCO.
  • Museo de Bellas Artes: è considerato il secondo museo più importante della Spagna ed è situato nella Plaza del Museo (vicino la scultura dedicata a Bartolomé Esteban Murillo). Il museo contiene un’ampia testimonianza della pittura barocca di Siviglia di famosi artisti, quali: Murillo, Velázquez, Zurbarán, Bilbao. L’edificio (che dall’aspetto non sembra proprio essere un museo, la sua facciata somiglia più a quella di una chiesa) possiede anche un piccolo cortile molto bello e curato.
  • Museo arqueológico de Sevilla: l’edificio è ospitato nel parco Maria Luisa. Esso ospita collezioni preistoriche, opere di epoca romana e tante opere tra cui sculture e oggetti di valore (come la placca d’oro dal tesoro del Carambolo). Noterete sicuramente che anche questo museo non ha l’aspetto dei tipici musei cui siamo abituati a vedere e questa è una peculiarità che differenzia i monumenti di Siviglia.
  • Flamenco Dance Museum: essendo Siviglia la patria del flamenco, non poteva mancare un museo dedicato a ciò.  All’interno sono presenti abiti di scena, collezioni fotografiche e sezioni interattive. Si può, inoltre, assistere ad uno spettacolo di flamenco con ballerini professionisti e maestri di questa disciplina. Insomma è quasi una tappa obbligatoria!
  • Archivo General de Indias: è solo uno dei cinque archivi centrali della Spagna. Esso contine i documenti relativi all’Impero spagnolo nelle Americhe e nelle Filippine. E’ un edificio tanto importante da essere stato inserito nella lista Patrimonio dell’umanità dell’UNESCO.
  • Casa de Pilatos: l’edificio è un mix tra lo stile rinascimentale italiano e quello mudejar (arte musulmana), insomma esso rappresenta un tipico esempio di un palazzo andaluso. Esso ospita anche un tipico patio andaluso (dove sono presenti diverse statue) che conduce a due giardini decorati. Come la parte esterna, anche quella interna è molto bella (presenta affreschi riguardanti temi antichi e della natura).
  • Palacio de la Condesa de Lebrija: un edificio storico anticamente abitato dalla contessa Lebrija. Ha due piani: uno adibito per le stagioni estive, l’altro per quelle invernali. Il palazzo è caratterizzato dalle richezze di opere artistiche, essendo la contessa una grande amante dell’archologia e una grande collezionista di questi reperti. L’interno è davvero qualcosa di magnifico e molto accogliente.
  • Antiquarium: è un museo situato al piano sottereaneo del Metropol Parasol (una particolare e moderna struttura in legno della plaza de la Encarnación). All’interno del museo c’è un mondo e non saremo noi a svelarvelo, possiamo solo dirvi che sono presenti ricostruzioni in 3D delle antiche case romane. Ne uscirete sicuro molto più acculturati e soddisfatti dato il grado di coinvolgimento.
  • Museo pintor Amalio: è una galleria d’arte con tutte opere dell’artista Amalio. La vista dall’edificio che fa intravedere la cattedrale ma soprattutto i tetti delle case di Siviglia è davvero qualcosa che vale la pena essere vista.
  • Alcázares Reales de Sevilla: il palazzo è il maggior esempio di architettura mudéjar. Esso comprende diverse sezioni: Patio de las Doncellas una specie di cortile al cui centro è situato una grande piscina rettangolare con giardini sui lati; Los Baños de Doña María de Padilla sono camere di raccolta di acqua piovana; La Casa de Contratación e poi ci sono anche la Puerta del León e il Dormitorio de los Reyes Moros.
  • Museo di Arti e Costumi Popolari di Siviglia: raccoglie grandi testimonianze della storia della regione e della città attraverso costumi d’epoca e oggettistica varia.

Per quanto riguarda i teatri, quelli che vi suggeriamo sono: il teatro Lope de Vega, il teatro Central e il Tablao Flamenco Los Gallos (dove sono tenuti spettacoli di flamenco).

Alcázares Reales de Sevilla

 

DIVERTIMENTO (PUB/DISCO/PARCHI…)

Si continua senza nessun freno..avanti!

Plaza de España

  • Plaza de España: è una piazza situata all’interno del parco María Luisa, una delle più importanti ma soprattutto simbolo della storia di Siviglia in quanto ogni suo pezzo racconta un pò di storia. La sua architettura è una della più spettacolari della città, è a forma semicircolare (che rappresenta l’abbraccio della Spagna e delle sue antiche colonie). Al centro c’è una fontana che però non faceva parte del progetto origionario, fu aggiunta in seguito. La piazza è attraversata da quattro ponti che rappresentano i quattro antichi regni di Spagna. La serie di panche, invece, alludono alle quarantotto province spagnole (su di esse sono raffigurati con un mosaico eventi storici e stemmi). Tanto è la sua bellezza che qui sono stati girati diversi film tra cui: “Il Dittatore” e un episodio di “Star Wars”.
  • Plaza de Toros: è una specie di anfiteatro, il più antico  di tutta la Spagna ed è il posto in cui si svolge ogni anno la Feria de Abril (un festival di corride molto conosciuto nel mondo) ed è un grande centro di attrazione per i turisti (non poteva essere altrimenti!).
  • Torre del Oro: è una torre di controllo militare che oggi ospita il museo navale di Siviglia contenete modelli, strumenti e veri documenti storici. Di notte l’edificio prende vita grazie alla luce che illumina tutta la torre.
  • Puente de Isabel II: è un ponte, o meglio IL ponte, in quanto è stato il primo ad essere stabilito sul Guadalquivir. Il ponte collega il quartiere della ceramica al centro della città. Alla fine di questo, nel lato di Triana, si trova la Cappella del Carmen.
  • Alameda de Hércules: è una piazza di Siviglia situata tra il fiume Guadalquivir e dal quartiere della Macarena. Qui si ergono due importanti statute quelle di  Ercole e Giulio Cesare che sono affiancate tra di loro. Vi anticipiamo (ma vederemo dopo nel dettaglio) che è una zona molto frequentate di sera, data la grande quantità di locali presenti.
  • Puente del Alamillo: è un bellissimo e illuminatissimo ponte situato sul fiume Guadalquivir, nato per raggiungere l’ex isola della Cartuja (oggi un noto quartiere all’avanguardia e madre della vita notturna).
  • Buhaira Garden: passeggiando in questo storico giardino vi sembrarà di essere stati trasportati in qualche palazzo in medio oriente, grazie al suo stile di origine musulmano. Il giardino è strutturato in maniera geometrica ed è diviso in due sezioni: il palazzo del giardino e il palazzo storico.
  • Jardines de Murillo: simbolo dell’arte spagnola, questi sono divisi in tre spazi differenti: i giardini delle delizie (al cui interno sono presenti sculture di marmo), i giardini di Cataleina de Ribera e i giardini di Murillo. Durante la vostra escursione tra i vari sentieri vi salterà all’occhio la vasta quantità di specie botaniche. Verso nord potrete dare una sbirciatina al fiume e alla torre situata sul lato opposto.
  • Parque de Maria Luisa: è un giardino pubblico di Siviglia, tra i più noti della città.
  • Acuario de Sevilla: è un’acquario o meglio una “galleria acquatica”, pieno di varie specie di animali marini. Non è molto grande ma è sicuramente un posto magico (soprattutto per i più piccini!).
  • Una della cose da fare assolutamente è la crociera sul fiume Guadalquivir. E’ davvero un privilegio poter vedere Siviglia da quest’altro punto di vista quindi biglietti alla mano e godetevi lo spettacolo (a tal proposito, il battello salperà presso la torre Muelle del Marques del Contadero).
  • Altro giorno, altro giro in barca (perchè no?). Questa volta, però, sulle acque che circondano la Plaza España. Che avventura!
  • Barrio de Santa Cruz: è un quartiere nel centro di Siviglia, uno dei più conosciuti e sicuramente più visitati della città. E’ considerato un labirinto di piccole vie, vicoli e piazze. Una delle stradine più belle è Callejón del Agua ma anche Judería e senza dimenticare il Patio dell’Hospital de los Venerables. E’ tutto così suggestivo e pittoresco che la visita è quasi un obbligo!
  • Plaza de San Francisco: è una delle vie più affollate e famose di Siviglia data la presenza di numerosi bar e negozi.
  • Aquopolis Sevilla e Isla Mágica: sono rispettivamente un parco acquatico e un parco di divertimento. Divertimento assicurato!
  • Sevilla Free Tours, Feel The City Tours, SeeByBike: sono i maggiori tour che possiamo scegliere di fare nella città di Siviglia.
  • Se siete amanti delle fiere, ma anche se non lo siete, la fiera di Siviglia è un evento che non potete perdere. In quei giorni si respira un’aria magica e di gran festa, tutti vestiti in abiti tipici (quelli da flamenco) e tanta gente si raduna nella “casetas” (tende colorate allestite dai locali appositamente) tutti pronti a degustare i piatti tipici, tra cui i tapas e tanti drink da bere. Alcune di queste, purtroppo, sono private ma ce ne sono tante altre aperte al pubblico… Ad ogni modo il divertimento è per tutti!!

L’accattivante vita notturna di Siviglia era quasi prevedibile e abbastanza scontato da indovinare (dopotutto è pur sempre una città della sensuale Spagna). La comodità sta nel fatto che tutte le vie dove si svolge la vita notturna possono essere raggiunte facilmente a piedi. E’ consuetudine iniziare la serata con una birra o nei tanti tapas bar presenti ma una raccomandazione: fate iniziare la vostra serata sul tardi perchè qui le strade e i locali non si popolano almeno prima delle undici di sera!

Ora vi suggeriamo alcune zone e alcuni locali in cui poter trascorrere la serata.

Per le zone abbiamo: Arenal, Barrio de Santa Cruz, Alfalfa, Plaza del Salvador, Alameda (per un ambiente più alternativo), Triana, Nervión, Cartuja (con numerose discoteche), Reina Mercedes (ambiente perlopiù universitario).

Per i locali abbiamo:

  • Tokyo: longue bar
  • OBBIO: discoteca
  • Terraza Alfonso: longue bar
  • Sala Cosmos: discoteca
  • Sala Colores: locale notturno

Feria de Abril

 

PIATTI TIPICI

Salmorejo

La cucina andalusa è conosciuta in tutta la Spagna per l’unicità dei suoi piatti. La gastronomia, dunque, occupa uno spazio molto importante nella cultura di Siviglia e noi siamo pronti a conoscerla.

Un posto a parte lo occupano sicuramente le tradizionali “tapas“, vari snack dai gusti più svariati e di piccole porzioni, consumati come apertivo principalmente nei bar. Potete, comunque, ordinarli una gran quantità e fare di loro la vostra cena.

  • Serranito è tipico sandwich locale i cui ingredienti principali sono: carne grigliata (pollo o maiale), prosciutto crudo, peperoncino verde fritto e pomodoro a fette (ci sono comunque delle varianti sempre con ingredienti mediterranei però). Il piatto è accompagnato da patatine fritte o salse come il mojo picón oppure mayonnaise.
  • Salmorejo: è una zuppa fredda a base di pomodoro, briciole di pane, olio d’oliva, aglio, sale e aceto con aggiunta di uova sode e prosciutto crudo tagliati a cubetti.
  • Bacalao con tomate: stufato di baccalà con pomodoro, peperoni verdi e cipolla.
  • Torta de aceite: è un delizioso biscotto dolce, di grandi dimensioni e dalla forma tondeggiante. Sulla superficie è ricoperto di zucchero.
  • Torrijas: un dolce composto da fette di pane fritte, precedentemente intinte in una miscela di composto (latte, uova, scorza di limone, zucchero e liquore). Sono servite con miele e cannella.
  • Vino de naranja: tipico vino locale all’arancia.

Torrijas

 

DOVE MANGIARE (RISTORANTI/BAR..)

Non possiamo approfondire la conoscenza dei piatti tipici se prima non raggiungiamo il posto. Per voi, alcuni locali in cui consumare le gustose pietanze di Siviglia.

  • Zoko Sevilla: cucina mediterranea, europea, spagnola.
  • El Rincon de Rosita: cucina mediterranea, spagnola, vegetariana.
  • Petit Comite: cucina mediterranea, europea, spagnola.
  • Taberna El Panduro Banos: cucina  spagnola, fusion, mediterranea.
  • La Azotea: cucina mediterranea, europea, spagnola.
  • Bodeguita Romero: bar con cucina mediterranea, spagnola.
  • Bar Alfalfa: bar con cucina mediterranea, spagnola.
  • Salsitas: fast food con cucina spagnola.
  • La Taraceina: cucina internazionale, spagnola, vegetariana.
  • Catalina Casa de Comidas: cucina mediterranea, contemporanea, europea.

 

Siamo giunti alla fine dell’esplorazione della nostra prima, di una lunga serie, di tappe spagnole. Con Siviglia abbiamo cominciato a conoscere meglio la Spagna ma è solo l’inizio quindi non perdetevi il resto!

Fateci sapere le vostre opinioni riguardo questo luogo. Se vi è piaciuto o meno, se ci siete stati o avete intenzione di andarci? Cosa vi è piaciuto di meno e cosa di più? Insomma, siamo curiosi di leggere le vostre opinioni.

Un bacio a tutti.

 

Qui di seguito vi elencheremo gli alloggi in cui potrete soggiornare nella città di Siviglia.

http://www.booking.com/searchresults.html?iata=SVQ&aid=960457&no_rooms=1&group_adults=1– alloggi vicino all’aeroporto San Pablo.

http://www.booking.com/searchresults.html?city=-402849&aid=960457&no_rooms=1&group_adults=1– alloggi in città.

http://www.booking.com/searchresults.html?district=1218&aid=960457&no_rooms=1&group_adults=1 – alloggi nel quartiere Casco Antiguo.

http://www.booking.com/searchresults.html?landmark=16473&aid=960457&no_rooms=1&group_adults=1– alloggi vicino l’Estadio Olímpico de la Cartuja.

 

Booking.com

18 thoughts on “Siviglia

  1. This is a great post! I love the way you’ve listed all the things to do, there really is such a choice! The food all sounds delicious too xx

  2. This is great! I’m thinking about visiting Spain in January, so I’m bookmarking it for future reference. I’m definitely going to need to try torrijas if I make it there.

  3. This is one city in Spain I haven’t been to yet and cant wait to see as there is so much to do. The whole city looks like a museum! 😀

  4. This is a great overview of a city I hadn’t given much thought to. Lots of interesting site, and the food options look wonderful!

  5. Thanks for sharing. I love Seville, and reading all your great suggetions, I just felt I was back in the city for a moment.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *