Ciao a tutti, oggi dopo la nostra breve ma bella sosta in India (cliccate qui su Darjeeling se vi siete persi la nostra breve “fuga” e capire di cosa stiamo parlando, ma tanto noi sappiamo che voi siete sempre presenti, non è vero? Eheh) riprendiamo il nostro viaggio in Portogallo, direzione… Faro. Conosciamola.

Faro è un comune portoghese separato dal mare da una laguna, che si estende lungo la costa del “sotavento algarviano” ed è protetta dal Parque natural da Ria Formosa (che vista!), ma questa è un’altra storia, ve ne parleremo durante il nostro tour. È, inoltre, un porto di pesca e località turistica dell’Algarve situata sulla costa atlantica ed è un’importante sede universitaria. A livello dei trasporti è ben connessa e offre tante possibilità in modo veloce e rapido per spostarsi nei dintorni ma anche per raggiungerla, offrendo lo scalo aeroportuale più importante dell’Algarve. Insomma la nostra meta siamo sicuri ci darà tante soddisfazione, in quanto è ricca di tradizioni, cultura, paesaggi naturali stupendi (fonte di grande attrazioni) e tante ma tante spiagge.

Per sapere di più (dove mangiare, cosa mangiare, dove divertirsi, dove acculturarsi…) continuate a leggere.

Date le premesse, non stiamo più nella pelle quindi iniziamo!

 

LUOGHI DA VISITARE (MUSEI/TEATRI…)

Sé Catedral de Faro

  • Sé Catedral de Faro: la cattedrale è situata proprio nel centro storico. Lo stile è quello gotico, l’interno però risulta essere maggiormente di stile barocco (come ad esempio lo è l’organo). La cattedrale comprende una torre (caratterizzata da un colore marroncino rispetto al resto della struttura di colore bianco, molto particolare come effetto) e nella sua parte più alta, pur non avendo una grande altezza, è comunque visibile la meravigliosa vista sulla città e sul mare.
  • Igreja do Carmo: questa chiesa è classificata come monumento di interesse pubblico e già vi abbiamo detto metà del motivo per cui visitarla; il restante è tutto uno scoprire. Allora, l’esterno è molto bello, è affiancato lateralmente da due torri e dà su una piccola piazzetta. L’interno piuttosto lussuoso ma a contrasto anche un pò macabro. Perchè? Perchè l’edificio si compone anche di una cappella diversa da solito, la cappella dos ossos (cappella delle ossa) ricoperta (mura, soffitto) interamente di ossa umane. Eh si, è così, avete capito bene… Siete abbastanza coraggiosi e dalla stomaco forte? Ahaha dai che non è niente! Ad ogni modo anche questo edificio come il precedente dispone di una bella vista sulla città e sul mare nella sua parte più alta. Se ancora questi edifici religiosi non fossero abbastanza per i vostri gusti, vi segnaliamo come surplus la Cattedrale di Silves, altra bella chiesa da visitare.
  • Museu Municipal de Faro: è il museo archeologico della città e come tale contiene una grande collezione di reperti che vanno dall’epoca romana e medievale (mosaici, manufatti, dipinti ed altri interessanti oggetti); si nota anche una certa influenza araba. L’edificio è sicuramente un altro motivo per visitarlo, la sua architettura moresca (araba) lo rende tanto bello quanto “rudimentale” (passateci il termine). Il museo è composto da due piani e nella parte interna una specie di patio con dei giardinetti, visibile anche dalle terrazze del piano superiore che affacciano su di esso. E se vogliamo trovare ancora un altro motivo per visitare il museo è la sua posizione molto centrale che la rende perfettamente raggiungibile. Buona visita!
  • Castelo de Silves: si tratta di un castello fortificato situato nel distretto di Faro Silves. Anche questa grande struttura è opera di architetti arabi, dispone di torri merlate e spesse mura. Si tratta comunque di rovine e quindi è il caso di dire che è un museo a cielo aperto non essendo al chiuso ovviamente. E davvero una sensazione emozionante fare un giro sulle mura antiche e pensare ed immaginare che una volta al di sotto di quelle stesse ci fossero gallerie adibite a rifugio o che fungevano da prigioni.
  • Algarve Live Science Center: questo museo della scienza è adatto ad ogni età proprio grazie alle più svariate ed interessanti attività che il museo offre, ma noi pensiamo che sicuramente sia un posto più amato dai piccini o magari da chi è appassionato di scienze. Ad ogni modo il museo ospita mostre sia all’interno che all’esterno della simpatica e gialla struttura.
  • Museu Regional Do Algarve: il museo, situato vicino la cattedrale nella parte vecchia della città, offre una visione di quello che era la vita quotidiana delle comunità locali passate (soprattutto dei popoli che vivevano in campagna). All’interno si trovano oggetti di artigianato e pezzi di architettura tipici della regione dell’Algarve che costituiscono una preziosa collezione. Appunto lo scopo del museo era quello di costruire un’identità locale e ci è riuscito eccome!
  • Fabrica dos Sentidos: già l’entrata di questa specie di galleria d’arte moderna è tutto un programma ahahah. Niente bei palazzi, niente edificio colorato, niente di niente solo un’insegna e una porta. Definire e descrivere questo posto non è molto facile ma possiamo dire che è tanto artistico e creativo. Ci sono tanti oggetti esposti, sia in stanze più buie che più luminose, tanta buona musica, libri, dischi, abiti vintage, vinili, tanti di questi oggetti sono anche in vendita. Oltre a questo c’è uno spazio in cui comprare qualche bevanda o prendervi un caffè (anche all’aperto) in questo posto pieno di tante vibrazioni. Davvero un posto unico che sicuro non si vede tutti i giorni!
  • Arco de Vila: una delle porte medievali che rappresenta l’ingresso al centro storico della città. Per raggiungere questo splendido arco non vi basta quindi che raggiungere la “Cidade Velha” (parte vecchia di Faro). Il punto forte della porta, nonchè ciò che è diventato simbolo della città, è il nido di cicogne situato sulla sommità della struttura. Davvero bella che ricorda la facciata di un edificio. Altra porta della città da visitare è la Porta Araba, testimonianza delle antiche mura musulmane. E poi ancora ci sono le muralhas de Faro, resti antiche della mura cittadine per toccare con mano e conoscere un pezzo dell’architettura che regnava nella vecchia Faro e che per fortuna è tutt’ora visibile.
  • Vogliamo segnalarvi anche la Galeria Municipal Trem, ma dobbiamo dire che c’è molto più da visitare all’esterno in quanto ci sono delle foto lungo il viale, che all’interno poichè la struttura è composto da due piccole sale con qualche dipinto al suo interno. Ad ogni modo solo il caratteristico viale, la Rua do Trem, vale la visita.

I due grandi teatri di Faro sono: Teatro Lethes, Teatro das Figuras.

Museu Municipal de Faro

 

DIVERTIMENTO (PUB/DISCO/PARCHI…)

Culatra Island

Di cose belle a Faro ce ne sono, non ci resta che scoprirle.

  • Parque Natural Ria Formosa: designato come patrimonio dell’umanità questo immenso parco è davvero una delle attrazioni più belle ed importanti di Faro. Esso è costituito da una serie di lagune e di fanghi protetti che ospitano uccelli migratori e una fauna selvatica davvero unica, tra le più rare, tutta da ammirare. La cosa bella è che decidete voi come visitare il parco, se includere o meno alcune tappe, ad esempio alcune spiagge (che però faranno lievitare il costo ovviamente) o scegliere di visitare il parco in barca (per essere più precisi su un catamarano) per esplorare più a fondo i suoi canali fluviali. Mare, natura, tutto si fonde alla perfezione in questo magnifico luogo.
  • Proprio a tal proposito, restando in tema dunque, ecco le spiagge più belle di Faro: Culatra Island (che ospita il faro Cabo de Santa Maria), Barreta Island, Isola di Tavira, Cabo de Santa Maria, Praia da Ilha do Farol, Faro Beach (East), Praia de Faro, Ilha do Farol. Ce ne sono così tante e tutte così belle che abbiamo raggruppato le principali. Bene, non vorremmo essere nei vostri panni e prendere l’ardua decisione di quale visitare!
  • Jardim Manuel Bivar: un bel giardinetto, finemente progettato. Si tratta di un lungo corridoio a forma circolare che dispone vari tipi di alberi, aiuole, panchine un piccolo bar, il tutto vicino al porticciolo che crea una magnifica atmosfera. Che bellezza!
  • Passeggiando per la città di Faro si incontrano tante bellezze tra cui: la “cidade velha” la città vecchia (bella di sera, bella di giorno, bella sempre) dove vi si apriranno una serie di caratteristiche viuzze con negozietti, bar, case colorate e poi ci sono piazzette e un piccolo porto in cui magari sedersi sui gradini e godersi un bel tramonto portoghese eheh! La città vecchia di Faro è ancora racchiusa dall’antica cinta muraria araba, il che rende tutto ancora più magico e come ciliegina sulla torta il buonissimo profumo degli aranceti che si respira nell’aria (proprio come presso la piazza Rua do Municipio). Immancabili come ogni centro che si rispetti ci sono loro, i mercatini, come quello delle pulci che si tiene regolarmente nella piazza del centro storico. Per essere completi, fanno parte del centro storico Igreja da Sé, Arco da Vila, Jardim Manuel Bivar, Paço Episcopal e così via. Arc of Repouso, porta storica che attraversa il centro storico (inevitabile incontro quindi). Palazzo Belmarco, residenza di un facoltoso commerciante, oggi ospita gli uffici amministrativi del comune. Rua de Santo Antonio è una zona pedonale alla moda, ricca di negozi e tanti ristoranti e caffetterie.
  • Tra le tante altre attività da fare a Faro abbiamo: Islands 4 You un tour su di un aliscafo per conoscere le belle isolette della città. Se preferite un tour a piedi e quindi godervi la città camminando, ecco Faro Free Walking Tours. E ancora per qualche ora di totale divertimento c’è sempre il mitico start escape game Faro (gioco di fuga).
  • Se avete voglia e tempo di esplorare ancora, nelle vicinanze di Faro ci sono bei posti in cui potreste passare una piacevole giornata. Uno di questi è Ossónoba. Qui farete un vero truffo nella storia, vi sarà possibile scoprire le vere origini della nostra meta. Difatti questa era l’antica città di Faro dove i romani crearono il loro primo insediamento in Algarve. Qui potrete ammirare gli antichi reperti archeologici risalenti all’Ottocento (come mosaici, colonne e i resti delle mura e terme). Un altro posto da non perdere è il villaggio di Estoi. Questo dispone dello splendido Palazzo di Estoi, di stile rococò, l’unico castello dell’Algarve e del sito archeologico di Milreu dove si possono ammirare le antiche rovine romane.

Jardim Manuel Bivar

Sulla vita notturna c’è da dire che essendo frequentata da studenti è sempre molto animata e quando non ci sono loro ci sono i tanti turisti attratti da Faro soprattutto nel periodo estivo; quindi nessun pericolo di annoiarsi che sia inverno o estate.

Di solito ci si reca presso la zona di Quinta do Lago o intorno alla Rua do Prior e Conselehiro Pivar. Per chi però desidera spostarsi dal centro, appena fuori la città c’è Vilamoura dove ci sono locali e diverse discoteche. Non mancherà comunque la vita notturna più tranquilla verso il centro di Faro.

Ecco alcuni suggerimenti tra i diversi locali in zona:

  • Music Hall Faro By Night: locale notturno
  • Havana Club: bar
  • COCKTAIL & wine bar COLUMBUS
  • DUX: disco

 

PIATTI TIPICI

Cataplana

Siamo sicuri che Faro anche per quanto riguarda il cibo non ci deluderà.

La cucina tipica di Faro, essendo a stretto contatto con il mare, come ben potete immaginare, i piatti sono quasi tutti a base di pesce (freschissimo tra l’altro). Tra le specialità tradizionali abbiamo i percebes ad esempio, dei crostacei tanto particolari dalla forma alquanto bizzarra tanto che risultano impossibile da descrivere! Non mancano, comunque, piatti tipici a base di carne (come il maiale o il pollo) ma anche pietanze come le patate dolci, mandorle, fichi e castagne (tutti prodotti tipici) senza dimenticare i petiscos, ovvero le tapas portoghesi rigorosamente accompagnate da birra locale.
Ora comunque entriamo nel dettaglio di alcuni piatti tipici di Faro.

  • Caldeirada: una zuppa di pesce in cui sono mescolate diverse varietà (rombo, sgombro, sarde, calamari, gamberi). Il tutto accompagnato da patate e pomodori.
  • Cataplana: un piatto in cui vongole e molluschi sono cucinati insieme alla pancetta o in alternativa alla salsiccia in una speciale pentola di rame (cataplana da cui deriva il nome di questo piatto) che permette di conservare sapori e aromi.
  • Xerém: questo piatto dall’aspetto potrebbe sembrare una polenta (cosa che non è ovviamente) e oltre questo composto troviamo vongole, bacon e prosciutto o anche maiale e sardine.
  • Dom Rodrigo: sono dei dolcetti a base di mandorle (preparati con uova e mandorle per l’appunto) da una consistenza per niente compatta, come fossero dei filamenti separati tra di loro compattati solo grazie all’involucro. Difatti i dolcetti sono racchiusi, come fossero caramelle, in carte colorate. Troppo simpatici (e buoni ovviamente!).
  • Morgadinho de amêndoa: sono dei dolcetti fatti con zucchero glassato, tuorli d’uovo e mandorle. Anche questi buoni!

Dom Rodrigo

 

DOVE MANGIARE (RISTORANTI/BAR…)

E anche per quanto riguarda i ristoranti siamo sicuri che Faro saprà sorprenderci, non credete?

  • A do Pinto: cucina mediterranea, europea.
  • Crepes N’Roll: cucina francese, portoghese, salutistica.
  • EPICUR – Wine Boutique & Bar: wine bar/gastropub.
  • Papaya: cucina europea, salutistica, vegetariana, opzioni vegane, opzioni menù senza glutine.
  • Mercearia São Pedro: cucina mediterranea, portoghese, vegetariana.
  • Taberna ze-ze: cucina mediterranea, portoghese.
  • O Gimbras: cucina mediterranea, europea, portoghese.
  • Petisqueira 3 Em Pipa: cucina europea, mediterranea.
  • Tasca do Ricky: cucina portoghese, opzioni menù senza glutine.
  • Portas de São Pedro: cucina mediterranea, europea, portoghese.

 

Si conclude così il nostro tour a Faro con la speranza che non abbiate esaurito del tutto la vostra carica per iniziare una nuova avventura portoghese.

Fateci sapere le vostre opinioni riguardo questo luogo. Se vi è piaciuto o meno, se ci siete stati o avete intenzione di andarci? Cosa vi è piaciuto di meno e cosa di più? Insomma, siamo curiosi di leggere le vostre opinioni.

Un bacio a tutti.

 

Qui di seguito vi elencheremo gli alloggi in cui potrete soggiornare nella città di Faro.

Alloggi vicino l’aeroporto di Faro

Alloggi in città

Alloggi in Praia de Faro

Alloggi vicino la stazione centrale di Faro

 

Booking.com

 


70 thoughts on “Faro

  1. I love seeing places where there is lots of cool architecture! Giving me all the inspiration!

  2. WOW! It looks so very beautiful! I haven’t visited Faro which I am party sad about (because I could but I decided to chill).

  3. Sempre utili le vostre guide! Con i Dom Rodrigo mi avete fatto riprendere perché devo ammettere che dopo aver letto della cappella ricoperta interamente di ossa mi ero un attimo stranita! Per fortuna il cibo mette sempre tutto a posto ahaha. Scherzi a parte, Faro è davvero bella sotto tutti i punti di vista. Arte, religione, natura, divertimento e buon cibo!

    1. Qui la noia non è di casa ahahah Le attività da fare sono molte e legate alla natura del territorio.
      Faro è tra le mete preferite per chi organizza un viaggio nell’Algarve. Dalla cultura al cibo qui non manca nulla!

  4. Sogno un viaggio on the road in Portogallo da parecchio tempo e Faro non la conoscevo. Quindi adesso la metto nella lista delle tappe che vorrei fare insieme a tutti i vostri consigli. Grazie!

  5. Mi fate venir voglia di prendere la valigia e prenotare subito il prossimo viaggio. Guida dettagliata e per niente banale. Altre zone del Portogallo che avete visitato?

  6. All of the places out there look amazing. I know I would love going to the cathedral. I just love the old world look and the beautiful architecture they were able to do. Just awe inspiring.

  7. Tre anni fa abbiamo fatto un viaggio di un mese in Spagna e Portogallo e tra le varie tappe c’era Faro.. Poi a causa di un cambio di programma abbiamo eliminato questa tappa, vedendo quanto è carina Faro me ne pento!

  8. Ciao Paolo,
    grazie per avere condiviso questo articolo. Sto pensando di rivisitare il Portogallo, questa volta on the road ed ero in dubbio se aggiungere o meno Faro. Direi che mi hai convinto! Quello che mi ha sorpreso è notare profonde differenze gastronomiche tra le 3 principali città portoghesi (Lisbona, Porto e Faro, appunto) ed sono pronto a rimpinzarmi di Don Rodrigo 🙂

    1. Ciao Raffaele,
      un secondo viaggio in Portogallo è un’ottima idea, la condivido ahahah In effetti la tua osservazione sull’aspetto culinario delle tre città è vero e non scontato, però si può tranquillamente dire che ovunque si mangia bene 😀

  9. Everything sounds really great. I’d really like to visit the Jardim Manuel Bivar. That sounds pretty.

  10. Sono letteralmente attratta dal Portogallo pur non essendoci ancora stata. Il suo paesaggio e le sue tradizioni mi colpiscono ogni volta. È bello inoltre scoprire nuove realtà come Faro con la sua cattedrale o musei, come il Museu Municipal de Faro che visiterei senza dubbio, essendo appassionata di storie e tradizioni. Spero di riuscire a visitarla.
    Maria Domenica

    1. In effetti il Portogallo non si sa perchè ma affascina molto, c’è qualcosa che attira troppo l’interesse. Sarà per la vicinanza al mare, la cucina tradizionale, i paesaggi naturali e panoramici, l’accoglienza delle persone… Uno dei paesi migliori sotto vari punti di vista!!

  11. Portugal is the country that I would love to visit someday. And now that I’ve seen this Cataplana dish, I have more reason to go!

  12. Conosco poco il Portogallo ed è la prima volta che sento parlare di Faro, ma è carinissima! Il Portogallo ha un fascino particolare, ne sento solo parlare bene da chiunque ci sia stato, mi piacerebbe molto girarlo un po’.

  13. Faro è assolutamente splendida e me ne sono innamorata non appena messo piede. La Cidade Velha si può tranquillamente girare a piedi e perdersi tra le varie stradine molto caratteristiche. Per me è stato un peccato starci così poco perché volevo vedere la Chiesa delle Ossa e non sono riuscita. Almeno il tour con Islands 4 you è stato bellissimo ed interessante sentir parlare l’escursionista mentre si fermava di tanto in tanto per farci vedere i vari uccelli del Parque de Rio Formosa.
    E poi che dire della Cataplana? L’avrei mangiata ogni sera!

    1. Ciao Veronica, che bello leggere della tua esperienza.
      Concordiamo con te, con Faro è amore a prima vista!! Viste panoramiche, cucina prelibata e monumenti uno più bello dell’altro… Tutto meraviglioso 😀 😀

  14. Arco de Vila mi incuriosisce tantissimo perché amo questi posti. Non sono mai stata a Faro ma da come ne parlate e da tutti i luoghi da visitare devo per forza rimediare. Anche i piatti da mangiare sembrano deliziosissimi.

  15. Intrigante questo posto! Quasi quasi faccio le valigie e vado a farci un giro! Le indicazioni che avete dato mi saranno molto utili.

  16. Il Portogallo sarà una delle mete imminenti perché mi chiama da tempo e sono curiosa di vedere le contaminazioni con la cultura araba, dalla quale sono profondamente affascinata. Faro farà parte delle eventuali tappe. 🙂

  17. Non sono mai stata in Portogallo, ma tutti coloro che conosco che hanno visitato questo Paese mi hanno detto che Faro è un luogo davvero imperdibile. Grazie per i dettagliati suggerimenti del post, saranno senza dubbio una fonte di informazioni fondamentale se riuscirò a visitare questa città!

  18. I love hanging around these type of architecture places. Such places are also clean and neat. It feels like a different peaceful world.

  19. La costa di Algarve mi attira molto e comunque volevo vedere anche delle città. Avevo pensato a Faro e mi sembra un’ottima scelta. Il cibo portoghese l’ho conosciuto a Lisbona e mi era piaciuto molto. Mi leggerò bene tutte le tue informazioni quando vado.

    1. Faro è il centro nevralgico dell’Algarve quindi non c’è forse altra città più rappresentativa della regione. C’è da considerare però che ogni città ha il suo fascino e i suoi punti di forza ma non potento visitare tutto, Faro è perfetta 😉

  20. Ci sono stati i miei proprio l’anno scorso a Faro e leggendo questo articolo non fate che confermarmi anche le loro impressioni: una città davvero carina.
    Anch’io sto cercando di organizzare per settembre un piccolo tour del Portogallo. Questo articolo è davvero utile ed esaustivo, tra le tappe mi hanno particolarmente colpito la Catedral de Faro e il Castello.

    1. Questo è un segno del destino! Il Portogallo è nel tuo futuro e il fatto che tu lo abbia preso in considerazione è un buon segno ahahah
      Per organizzare il tour ti consigliamo di considerare anche le altre mete che abbiamo recensito (potrebbero essere non lontane dal giro che hai intenzione di fare).

  21. Altro interessante angolo di Portogallo da inserire come “tappa dovuta” in un itinerario on the road! Non vedo l’ora di vedere il Portogallo, ho pure una vicina di casa portoghese che ogni tanto mi racconta della sua bellissima terra.

  22. Questa è una guida fatta davvero molto bene e piena di informazioni e luoghi da inserire nell’itinerario di viaggio! Assaggerò i piatti che hai tipici che avete descritto, tranne i Dom Rodrigo, perchè sono allergica alla frutta secca. Diciamo che non mi dispiacerà per niente buttarmi piu sul pesce 😀

    1. Ciao e grazie per l’apprezzamento, significa molto 😀
      Come siamo soliti sostenere, la cucina locale è parte integrante del viaggio. È comunque un modo per connetterti con le tradizioni e la cultura del luogo.

  23. Non sono mai stata in Portogallo… Io ho una cagnolina che viene sempre con me, ovunque. Sai se sia facile trovare delle strutture per il soggiorno dove accettano i cani?

    1. Ciao Anna, non è per nulla difficile. Il Portogallo è un paese animal friendly, sono molti i turisti che viaggiano con i propri amici animali 🙂
      Ci sono dei luoghi, fuori dai centri urbani, che sono “naturali” che anche gli animali domestici apprezzano.

  24. Se in questa località ci sono studenti presumo che la vita culturale sia davvero interessane. Ma a parte pub, i teatri hanno cartelloni di prosa attivi?

  25. Sono sincera non ho mai pensato al Portogallo come una meta dove fare un viaggio ma leggendo la vostra guida e vedendo quanti musei vi sono da visitare direi che devo ricredermi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.