Ciao e bentornati a tutti viaggiatori, dopo una breve sosta si ricomincia. Pronti?
La città che andremo a visitare oggi è una città piena (quindi vi vogliamo super carichi!). Ora vi sveliamo il nome della meta in cui siamo diretti, ovvero Lione. Come sempre, via con la presentazione.

Lione è una città della Francia sud-orientale ed è la terza città più popolosa della Francia (dopo Parigi e Marsiglia). Sorge alla confluenza del fiume Rodano e di quello della Saona (tutti e due navigabili). La città è composta dal centro storico (Vieux-Lyon), da un centro più commerciale con la Place des terreaux o la Rue de la République e dal porto fluviale di Lione, il Port Édouard Herriot, situato nella zona di Gerland. La sua posizione favorisce la comunicazione e di conseguenza il suo costante sviluppo. Lione è una città molto importante sia a livello economico sia al livello tecnologico. Ma questi non sono gli unici settori che la città padroneggia, ce ne sono altri, tra cui meccanico, tessile, chimico, farmaceutico e sanitario. Inoltre è la sede di Euronews (un canale televisivo d’informazione che trasmette in quasi tutta Europa). Se, poi, vogliamo parlare della varie attività, beh, ce ne sono veramente tante: il bike sharing, si tratta di bici messe a disposizione per girare in lungo ed in largo per la città, oppure se volete, potete partecipare ai diversi eventi che la città accoglie come, la Festa delle luci (Fête des Lumières), la Biennale della danza contemporanea, eventi cinematografici (essendo, poi, Lione la sede delle officine fotografiche dei fratelli Lumières). Ok, basta, abbiamo già svelato troppo quindi conlcudiamo con il motto della città ovvero “Avant, Avant, Lion le melhor” (Avanti, avanti, Lione la migliore).

Per sapere di più (dove mangiare, cosa mangiare, dove divertirsi, dove acculturarsi…) continuate a leggere.

Sì, è ora di entrare nel vivo e Lione ce ne ha di vita!

 

LUOGHI DA VISITARE (MUSEI/TEATRI…)

Cathédrale Saint-Jean-Baptiste

  • Cathédrale Saint-Jean-Baptiste: la cattedrale di San Giovanni e Santo Stefano, classificata come Monumento storico di Francia, è situata nella parte medioevale e rinascimentale della città. Il suo stile è romanico e gotico ed è chiaramente visibile dalla sua facciata esterna. Continuando con l’esterno vediamo che la struttura è costituita ai lati da piccole e basse torri campanarie e tre entrate. L’interno della chiesa, invece, ospita magnifiche vetrate e un orologio astronomico del XIV secolo automatico, ovvero si mette in movimento divese volte al giorno. Le scene che rappresenta sono alcuni animali e la scena dell’Annunciazione. Bella anche la bella piazza in cui è situata.
  • Eglise Saint Nizier: è una chiesa parrocchiale, situata presso Presqu’île (una zona della città), calssificata come monumento storico di Francia. Anche questa chiesa è in stile gotico con la facciata esterna composta da due torri campanarie laterali. L’interno opsita diverse sculture e rispetto alla precedente è leggermente più buia ma ciò è dovuto al colore della pietra con cui è stata costruita.
    Se volete proseguire, un altra chiesa che potreste visitare è la basilica di Notre Dame de Fourvière, anche questa molto bella ed in più situata su una parte alta della città da cui si può ammirare una piacevole vista.
  • Musée des Beaux-Arts: è il principale museo della città tanto da essere considerato il secondo più importante dopo il Louvre. È situato nell’antico palais Saint-Pierre, ex convento presso place des Terraux, e proprio per questo alcune sale come il refettorio o la cappella hanno mantenuto la decorazione originale. Il museo presenta collezioni di pittura (arte impressionista degli artisti più famosi, quali Matisse, Gauguin, Picasso…), scultura, arte antica (egiziana, greca, romana), oggetti d’arte, monete, stampe, medaglie, arte grafica (disegni fatti con acquarelli o pastelli). Magnifico dentro e fuori!
  • Musée de la Civilisation Gallo-Romaine: questo museo, situato sulla collina di Fourvière, si divide da una parte esterna che mostra i resti ancora intatti del Teatro e dell’Odeon (è il nome di alcuni edifici dell’antica Gercia adibiti per le esercitazioni di canto) e da una parte interna che ospita regolarmente mostre temporanee, reperti archeologici, un plastico della città antica, mosaici, oggetti di artigianato, sarcofagi e antichi tesori (anelli ed orecchini di valore). Un’atmosfera ed una vista corrispettivamente da vivere ed ammirare.
  • Musée des Confluences: è un museo di scienza e antropologia. Già solo la sua moderna architettura merita una visita così come lo scenario poichè situato ai piedi del fiume Rodano e precisamente presso la zona di Presqu’île. Il museo comprende le raccolte di scienze naturali, antropologia e scienze della terra. Queste collezioni sono divise in sezioni specifiche e con diversi nomi che spiegano alcuni la storia dell’universo, altri la nascita della vita e l’evoluzione degli umani, legame tra uomo e animale e ancora alcune domande sul senso della vita, il tutto reso ancora più interessante con modellini e l’uso del digitale.
  • Institut Lumière: è un centro per la promozione e conservazione di aspetti che riguardano il cinema francese. Non è altro che un museo che onora quello che è stato il contributo dei fratelli Lumière nel mondo del cinema, coloro che sono stati i veri padri fondatori. Il museo si trova proprio all’interno della casa della famiglia Lumière, dove tra l’altro nel quartiere, in prossimità dell’edificio è stato girato uno dei primi film ad essere realizzati. Entrando nel dettaglio di cosa è disponibile all’interno del museo troviamo vari strumenti, alcune invenzioni dei fratelli, la loro storia, quella del cinema, esperimenti e come i fratelli sono riusciti ad arrivare a tutto questo. Inoltre la visita include anche numerose proiezioni di film storici. E ancora se tutto ciò non vi basta e amate alla follia il cinema e la sua storia, tranquilli non è finita qui, abbiamo ancora un altro museo da visitare, il Musée Miniature et Cinéma.
  • Musée Gadagne: è un museo situato nel centro storico storico di Lione presso il quartiere Saint-Jean ed è classificato come monumento storico. L’edificio è composto dal museo di storia di Lione (con sculture, dipinti, mobili, ceramiche che vanno dal Medioevo fino al diciannovesimo secolo ed in più delle mappe che seguono la storia evolutiva della città) e da quello delle marionette. Inoltre il terzo ospita un piccolo teatro. Vedrete che è molto particolare come edificio, vi riporterà immediatamente ai tempi antichi.
  • Maison des Canuts: è un piccolo museo (ma davvero piccolo giusto una piccola stanza) ma con un mondo al suo interno. Non solo tratta della storia del quartiere in cui è situata (Croix Rousse che sembra essere un piccolo paese a sé stante) ma soprattutto della storia dei tessitori con tanto di visione di un vecchio telaio a mano. Oltre a questi, ci sono altri oggetti che testimoniano il tutto. Insomma qui si c’è un’atmosfera piacevole che vale la pena respirare. E come ciliegina sulla torta vi è anche un negozio in cui poter acquistare dei manufatti in seta (un perfetto souvenir).
  • Musée d’art contemporain de Lyon: è un museo dedicato all’arte contemporanea, situato proprio di fronte al Parc de la Tête d’Or. La sua collezione permanente si alterna a quella delle mostre temporanee. All’interno c’è anche un’area dedicata ai graffiti. Il museo è molto originale e particolare ma tanto interessante. Bisogna “capirlo” per apprezzarlo sul serio. Altro museo di arte contemporanea super originale e a livelli davvero estremi della contemporaneità è la Demeure du Chaos. Sbalorditivo!
  • Cour des Voraces: è un palazzo antico, famoso soprattutto per la sua enorme scalinta di sei piani ed è monumento storico. Simbolo di Lione è un bell’esempio di architettura popolare. È anche un luogo che simboleggia alcuni grandi momenti della storia di Lione (come quello della resistenza), scondo alcune fonti, infatti, questo palazzo fungeva da rifugio. Sicuro vi lascerà sbalorditi e con più consapevolezza della storia della città.
  • Palais de la Bourse: è un edificio situato nel quartiere Les Cordeliers. Attualmente è la sede della Camera di commercio della città. Il palazzo è composta da da quattro padiglioni e una sala principale chiamata “Salle de la Corbeille”. Bellissima internamente (con i maginifici dipinti) ma anche la sua architettura è eccezionale, per non parlare dellle varie statute, tutte che simboleggiano un qualcosa. C’è la statua delle giustizia, della temperanza, dell’agricoltura, del commercio e dell’industria, poi quella principale, vicino la scale, con le sua braccia poste in una certa posa che sta ad indicare il futuro.
  • Musée de l’Imprimerie: è un museo a Lione con la missione di conservare, documentare e valorizzare il patrimonio di libri a stampa e arti grafiche. È un museo molto visitato dai turisti pochè tanto affascinante. Ci sono tante collezioni e oggetti a tema. La creazione di questo museo è dovuto al fatto che la città era stata un centro di stampa e commercio di libri.

Per quanto riguarda i teatri ce ne sono diversi: Théâtre des Célestins, Théâtre Tête d’or, Opéra de Lyon, Salle Molière, Théâtre Le point du jour.

Palais de la Bourse

 

DIVERTIMENTO (PUB/DISCO/PARCHI…)

Montée de la Grande-Côte

Si continua proseguendo per le vie del divertimento!

  • Parc de la Tete d’Or: è un grande parco urbano, il più grande della Francia. Già l’ingresso è tutta una bellezza, il cancello che segna l’entrata, infatti, non passa in osservato e già preannuncia la sua predominanza sulla scena cittadina. È un posto molto frequentato da chiunque soprattutto da chi vuole praticare dello sport poichè fra le sue attrezzature sportive vi sono un velodromo, un campo da bocce, un mini-golf. Inoltre il parco possiede un grande lago su cui è possibile fare un giro in barca. Ma non è finita, il parco è dotato di diverse aree composte da un giardino botanico, dal giardino delle rose e uno zoo. Chiudiamo con una curiosità sul parco, il suo nome particolare deriva da una leggenda secondo la quale in questo terreno sarebbe sepolta una testa d’oro.
    Altre zone verdi da poter visitare sono: il Jardin du Rosaire scoperta patrimoniale e botanica (posto meraviglioso), il Parc de la Feyssine uno spazio verde molto selvaggio ma sempre ben curato e il Parc de Parilly un immenso parco.
  • Ora vedremo ancora più nel dettaglio le varie strade e piazze che la città offre: Place Bellecour è la piazza principale della città classificata patrimonio dell’Unesco. Centro nevralgico di Lione, non solo perchè è lo snodo di molte delle principali strade ma anche perchè è qui che si tengono i vari eventi. La piazza è davvero enorme e ospita un’importante statua, l’Equestrian statue e una ruota panoramica. Attorno tanti bar, locali e negozi. Fourvière Hill è la collina che domina il centro storico di Lione situata ai piedi della riva del fiume Saona. Inutile dire che la vista da lassù è uno spettacolo, infatti, sul luogo sono presenti vari belvedere. Sulla collina ci si arriva tramite funicolare e salendo percorrerete di pari passo il crescere della magnifica vista che include la bellissima Basilica di Notre Dame de Fourviere. Place des Jacobins, una piazza molto famosa in particolare per la sua architettura e la fontana ne è un esempio. Place des Terreaux altra piazza principale di Lione, ai piedi della collina Croix-Rousse. Ospita importanti palazzi quali, l’hotel de ville (il municipio che ha una delle architetture più imponenti della città) ed musée des beaux-arts oltre che un’ampia fontana con all’interno una scultura. Croix-Rousse è una collina che l’ha voluta centro internazionale dell’industria della lavorazione della seta. È piena di siti archologici, monumenti vari e tante altre cose da visitare, come, ad esempio il Jardin Rosa Mir; interessante è anche la Croix-Rousse sotterranea. Inoltre in una delle strade principali della zona si tiene il Marché de la Croix-Rousse, un mercato di frutta, verdura, formaggi ma anche fiori, insomma c’è di tutti e di più. Altri due monti carini e tranquilli da visitare sono il Montée du Gourguillon e il Mont Cindre.
    Tre le strade in cui poter anadare in giro per negozi, locali abbiamo la rue de la Ré, la rue Saint-Jean e rue du Boeuf, per qualcosa di più artigianale.
  • Montée de la Grande-Côte: è una lunga via in salita alternata a degli scalini che permette di raggiungere a piedi la collina Croix-Rousse qualora non si volesse utilizzare la funicolare. La zona appartiene alla lista del patrimonio dell’Unesco. È bellissimo vedere piano piano che si sale il pasesaggio allontanarsi e rimpicciolirsi alle spalle. La salita non è molto faticosa, certo richiede un pò di sforzo in più quindi maggiore energia, però considerando che nessuno vi corre dietro e ognuno può andare con il suo tempo e ritmo, si può fare.
  • Fresque des Lyonnais: è un murale che prende tutto l’edificio su cui sono rappresentati 24 personaggi storici di Lione e 6 personaggi contemporanei ognuno affacciato al proprio balcone. È così una sensazione strana perchè sembra davvero tutto reale! Un altro, a nostro avviso, ancora più bello è Le Mur Des Canuts. Che spettacolo. Questo rappresenta una scena quotidiana, gente per strada, sulle scalinate, ai balconi, è tutto così vero tanto da confondersi con i reali passanti e dunque, unica avvertenza, attenzione a non sbatterci dentro!
  • Una della cose fra tante da fare assolutamente è la passeggiata lungo Quais de Saône, ovvero, una bellissima camminata lungo la rive del fiume. Potete, inoltre, decidere di vistare la città da un altro punto di vista facendo un giro in traghetto (Embarquement Vaporetto Confluence).
    E ancora il Pont de l’Ile Barbe, molto suggestivo questo ponte da attraversare, perfetto per chi desidera farlo a piedi o anche in bici.
  • Mini World Lyon: una Lione in miniatura con tantissimi bei dettagli da ammirare e con sezioni dedicate al cinema e altri settori. Bello da vedere (soprattutto per i più piccoli).
  • E ancora, ci sono tante attività divertenti per tutti i gusti, tra questi: Aquavert (piscine all’aperto e al chiuso per i più piccoli), Grand parc de Miribel-Jonage (lago balneabile perfetto nelle giornate più calde), I-Scape (gioco di fuga), SENSAS Lyon (un’esperienza sensoriale davvero unica ed irripetibile!), I-Reality Réalité Virtuelle Collaborative Lyon (per avventurarvi in una realtà virtuale), France Aventures Lyon (parco avventura). In alternativa a tutto questo divertimento, perfetto è una bella passeggiata presso Réservoir du Grand-Large, una riserva naturale dove è situato un lago artificiale.

Mur Des Canuts

La vita notturna di Lione è molto vivace e allegra e mai si stanca! Tra i posti più animati troviamo: la zona che va da Place des Terreaux e risale verso la Croix Russe piena di locali dove bere qualcosa o ballare fino a tarda notte o ascoltare jazz. In più troviamo il centro storico di Lione coi suoi tre quartieri di Saint-Paul, Saint-Jean e Saint-Georges e la zona del fiume per un aperitivo sull’acqua (Ayers Rock Boat).

Per entrare nello specifico vediamo, ora, alcuni locali in cui potersi recare:

  • L’Ambassade: locale notturno
  • Terminal Club: disco
  • F&K Bistroclub: disco
  • Red Bar Lounge
  • Au petit salon

 

PIATTI TIPICI

Insalata lionese

Non tutti lo sanno, ma Lione ha una delle migliori gastronomie della Francia, dunque non stiamo più nella pelle di conoscere i piatti tipci.

Iniziamo col dire che i migliori e i più famosi posti in cui gustare i piatti tipci sono le Bouchons (trattorie, osterie) riconoscibili dal loro marchio esterno. Qui la carne fa da protagonista.

  • Sabodet: è una grande salsiccia a base di testa e lingua di maiale. Viene servito a fette abbastanza spesse. Non storcete il naso, provare prima di giudicare!
  • Saucisson chaud à la lyonnaise: vi sembrerà un normale cotechino, invece questo è IL Cotechino (con tanto di lettere maiuscole).
  • Insalata lionese: si tratta di una freschissima insalata ma con aggiunta di uova in camicia, pancetta, cipolle gratinate e a volte aggiunta di vari formaggi.
  • Praluline: è un tipico dolce di Lione. È una specia di di pan brioche che al suo interno contiene praline rosa spezzettate e nocciole. Una bomba di di gusto!
  • Coussin de Lyon: è un dolcetto inserito nell’elenco del Patrimonio nazionale delle specialità francesi ed è composto da pasta di mandorle, cioccolato e curaçao (liquore). Potete gustarlo i una famosa cioccolatteria di Lione, Bernachon.
  • Non solo cibo ma anche vino; la città è famosa anche per questo. Uno fra questi è il Costa del Rodano.

Coussin de Lyon

 

DOVE MANGIARE (RISTORANTI/BAR…)

Si va alla ricerca di qualche locale in cui gustare le tipiche prelibatezze appena citate.

  • Le Comptoir des Cousins: cuina francese, europea, vegetariana.
  • Bouchon Tupin: cucina francese, europea.
  • Court Bouillon: cucina francese, contemporanea.
  • Cercle Rouge: cucina francese, internazionale, europea.
  • Traboule kitchen: cucina francese, vegetariana, opzioni vegane.
  • Creperie La Marie Morgane: cucina francese, vegetariana.
  • Jumble: cucina francese, europea, vegetariana.
  • La Table de Max: cucina francese, europea.

 

Concludiamo così il nostro viaggio a Lione, mentre continua la nostra avventura in Francia. Con calma lasciamo la città dirigendoci verso una nuova meta che presto esploreremo.

Fateci sapere le vostre opinioni riguardo questo luogo. Se vi è piaciuto o meno, se ci siete stati o avete intenzione di andarci? Cosa vi è piaciuto di meno e cosa di più? Insomma, siamo curiosi di leggere le vostre opinioni.

Un bacio a tutti.

 

Qui di seguito vi elencheremo gli alloggi in cui potrete soggiornare nella città di Lione.

Alloggi presso l’aeroporto Saint Exupery

Alloggi in città

Alloggi nel centro città

Alloggi presso la stazione di Part Dieu

 

Booking.com


90 thoughts on “Lione

  1. Wow! First time learning about Lyon! I love their architecture style! I think I’d enjoy a stroll around the streets of the city.

  2. What a gorgeous city! All this time at home and I really am getting the itch to travel again as soon as possible. That Coussin de Lyon looks like a really unique treat too, yum!

  3. It is still one of my favorite cities to visit. The food is wonderful. It is one of my fave places in France to eat. What was your fave restaurant there?

  4. What a beautiful place! I haven’t heard of it before…. but it looks quite interesting and awesome, especially these streets looks so great!

  5. What beautiful pictures. I really want to go traveling again and I might even head here. I’ve been before years ago but as a teenager, I didn’t appreciate it much.

  6. I love the sights, sounds and food of Paris, and after reading your post, it seems Lyon is another must visit destination in France. Will add to my bucket list.

  7. There are so many amazing options to explore here! Wow – I would definitely have to make it a weekend trip at least, if not a full week. The Coussin de Lyon looks and sounds incredible! I think I need to add enjoying one of those to my bucket list.

  8. Ai tempi della scuola ho visitato Parigi ma il tempo era poco per cui non abbiamo fatto in tempo a visitare anche Lione che ho trovato sempre una città affscinante. Ma ho intenzione di tornare in Francia e visitarla

  9. Lione è una città davvero molto bella.
    Ci sono stata quando ero piccola e me ne sono innamorata!

  10. Non sono mai stata in Francia, grazie per avermi fatto scoprire qualcosa di più su Lione che é una città meravigliosa.

  11. Lione vista così è di una bellezza sconvolgente, davvero bellissima e non nego che ho una voglia matta di teletrasportarmi la e perdermi tra i castelli e le vie della città, ho sempre pensato che sia una delle mete che bisognerebbe visitare, almeno una volta nella vita speriamo di poterlo fare presto.

  12. Mi ispira molto il dolce azzurro in foto, non lo conoscevo affatto! Tra l’altro sembrano delle caramelle ricoperte di zucchero.

  13. Non sono mai stata a Lione, ma è una di quelle città francesi che mi ha sempre ispirato.
    Il tuo articolo fa venire ancora di più voglia di partire…

  14. Bellissimo articolo, la foto di Mur Des Canuts mi ha fatto impazzire! Ci sono stata da piccola ma non ho visto nulla di quanto elencato, ci devo ritornare.

  15. A Lione non sono mai stata ma mi ricorda molto Parigi… Spero di poterci andare un giorno!

  16. Da amante di parchi, giardini e street art andrei, come prime azioni, a vedere queste meraviglie. E poi mi dedicherei a tutto il resto.

  17. Grazie. Finalmente un articolo completo, dove non ci sono solo monumenti ma tutto quanto si può fare in una città. Compresa la sera, che spesso molti dimenticano. Sono stata a Lione, molti anni fa, e mi ricordo poco. Dovrò rinfrescarmi la memoria.

  18. Bellissimo tour di Lione mi sono segnata i ristoranti, le mie visite partono sempre dal cibo!

  19. Ha veramente molto da offrire Lione, e avendo la sfera enogastronomica una rilevanza importante nei miei viaggi è una meta che prenderò in considerazione seriamente.

  20. Lione è sulla mia lista da un sacco di tempo. In realtà l’idea è fare un bell’on the rad in Francia. All scoperta anche della cucina di ogni regione.

  21. Sembra una splendida città con moltissime cose da vedere, ci farò un pensierino per la prossima estate o magari l’autunno. Qual è la stagione migliore per visitarla?

  22. Ho solo bellissimi ricordi di Lione, uno dei cuori della Francia a mio avviso più vera e genuina. Le sue stradine sono ciò che in America viene definita Utopia Socialista europea 😀

  23. This seems like an interesting place to visit, there is so much to do and even the food looks delicious.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *