Ciao a tutti compagni di viaggio, eccoci qui prontissimi per una nuova avventura (e che avventura!). Voi? Ci siete tutti? Dobbiamo cominciare subito perchè la città “misteriosa” che stiamo per visitare è molto sostanziosa e ci impiegheremo un pò di tempo quindi ci serviranno tutte le vostre energie e la vostra passione. Zaini in spalle e via, si parte… ma non se prima non presentiamo la nostra città parigina.

Parigi è la capitale ed è la città più popolata della Francia (la quinta più popolosa dell’Unione Europea, dopo Londra, Berlino, Madrid e Roma), situata proprio sul fiume Senna. Grand Paris, come viene anche chiamata Parigi, ha influenzato la politica, la cultura (con i suoi tanti musei e la sua prestigiosa università Sorbona) e l’economia del mondo occidentale, quindi capirete il grande peso che questa città possiede. Ad ogni modo questi sono solo alcuni esempi dei tanti aspetti che caratterizzano Parigi; l’arte, la storia, la moda, la latteratura, il qualificativo di “città romantica” o anche quello della “città delle luci” sono altri caratteri che contribuiscono a rendere la città una delle più importanti e famose a livello mondiale. Famosa anche per la bellezza della sua architettura, i suoi viali, la sua raffinatezza e la sua eleganza… eh sì anche per la Tour Eiffel. Ci sarebbe davvero tanto da dire su una grande ed importante città come Parigi ma questa è solo una breve presentazione, tutto il resto lo scopriremo poco per volta nell’avventura che stiamo per vivere.

Per sapere di più (dove mangiare,cosa mangiare, dove divertirsi, dove acculturarsi…) continuate a leggere.

È ora, si comincia. Dritti verso il mondo della cultura e dell’arte.

 

LUOGHI DA VISITARE (MUSEI/TEATRI…)

Cathédrale métropolitaine Notre-Dame

  • Cathédrale métropolitaine Notre-Dame: cattedrale di fama mondiale, quella di Notre Dame (tanto amata e celebrata fin dall’antichità) è il principale luogo di culto cattolico di Parigi. Situata nel cuore della città il suo stile è quello gotico e come ogni chiesa gotica è composta da due alte torri. Descrivere l’architettura e i suoi minuziosi particolari in tutta la struttura sarebbe alquanto riduttivo, così come anche l’interno super meastoso e pieno di reliquie… in una sola parola: l’immenso. Ogni facciata presenta una visuale diversa e spattacolare. Scontato ma è giusto sottolineare che fa parte del Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO. Purtroppo dobbiamo anche raccontare la parte triste che fa parte della sua storia. Il 15 aprile 2019 la cattedrale è stata danneggiata da un grave incendio che ha portato al collasso del tetto, ma che ha rimasto intatta la sua bellezza e la sua supremazia.
  • Basilique du Sacré-Cœur: situato sulla sommità della collina di Montmartre, questa basilica (di stile bizantino) è un altro importante luogo di culto della città ed è la struttura più alta dopo la Tour Eiffel. L’interno è molto ampio e il soffitto impreziosito da eccellenti dipinti e da imponenti organi. Dalla sua cupola è possibile ammirare il panorama parigino a 360 gradi. Inoltre una cuoristà sulla basilica è che la pietra con cui è costruita ha la caratteristica di non trattenere polvere e smog, così dopo ogni pioggia risulta essere ancora più splendente.
    Un grande esempio, invece, di arte gotica è la Sainte-Chapelle, che vi consigliamo vivamente di visitare se evete del tempo a disposizione perchè è davvero molto bella ed importante.
  • Musée du Louvre: sicuramente è un museo che non avrebbe bisogno di presentazioni, ma magari non tutti lo conoscono dunque è giunto il momento di farlo. Il celebre museo è situato presso la Senna e Rue de Rivoli ed è ospitato nell’omonimo palazzo. L’accesso al museo è molto particolare e può avvenire in diversi modi. L’entrata principale al museo è sotto la piramide di vetro, dove si trovano le biglietterie e gli accessi alle tre sezioni del museo, ma, come accennato, questo non è l’unico modo per arrivarci, si può accedere direttamente dalla metropolitana alla fermata Palais Royal-Musée du Louvre oppure dal passage Richelieu da rue de Rivoli, dalla porte des Lions ed infine dal jardin du Carrousel. Il museo comprende un patrimonio pazzesco dei più famosi dipinti al mondo. Insomma vaggiatori, il Louvre è una tappa must.
  • Musée d’Orsay: il museo si trova presso la Rue de la Légion d’Honneur, di fronte al Musée du Louvre, in una ex-stazione ferroviaria. Questo luogo culturale è celebre per i numerosi capolavori dell’impressionismo e del post-impressionismo esposti al suo interno. Le sue collezioni comprendono pitture e sculture di importanti autori come Renoir e Monet. Inoltre molte di queste opere provengono anche dal museo del Louvre. Il criterio che il museo segue per l’esposizione delle opere d’arte è pricipalmente di ordine cronologico e alcune sale sono solo interamente dedicate ad un’artista.
  • Pantheon: nato come chiesa cattolica, è stato progettato sul modello del Pantheon di Roma ed è dal 1920 monumento storico della Francia. Particolarmente suggestivo l’interno a forma circolare comprende una cripta e dipinti ai lati delle pareti. L’edificio è, inoltre, composto da una cupola. Altrettanto suggestiva è la vista, lì, nelle vicinanze presso la rue Soufflot dove sono situati i meravigliosi i giardini di Lussemburgo.
  • Palais-Royal: si tratta di un insieme monumentale (palazzo, giardino, gallerie, teatro), classificato come monumento storico, è uno dei luoghi più importanti della storia della Francia. Il palazzo, inoltre, ospita il Consiglio di Stato ed il Consiglio costituzionale francese. Oltre alla bellezza dei dipinti e delle opere, i giardini sono qualcosa di spettacolare e sono molto curati. Stupenda anche la struttura in sè, abbellita da alcune installazioni esterne e contemporanee che esaltano l’architettura.
  • Palais du Luxembourg: oggi sede del Senato francese, prima residenza della regina Maria de’ Medici, il palazzo è classificato come monumento storico di Francia. È stato il primo museo d’arte aperto al pubblico. All’interno troverete gallerie, sale con magnifici dipinti alle pareti e al soffitto (un esempio è la particolare Sala del Libro d’Oro), poi abbiamo la sala del senato, della conferenza ed infine una biblioteca. La vasta struttura è circondata dai magnifici e famosi giardini di Lussemburgo (che abbiamo già citato prima). Questi contengono un vasto repertorio di piante, fiori e anche un frutteto con circa seicento qualità diverse di mele e pere.
  • Hotel de Cluny: si tratta di un museo medioevale, il cui nome “hotel” sta ad intendere una tipica abitazione francese lussuosa e di vaste dimensioni. Il museo, dunque, è incentrato principalmente sull’arte medioevale, sulla sua storia ed eventi e sulla vita dell’epoca in generale. Una parte interessante della struttura è il suo giardino con vari tipi di alberi, piante e fiori che hanno un significato ben preciso; c’è ad esempio il giardino d’amore dove piante profumate evocano l’amore cortese e sensuale. Molto interessante.
  • Ora vediamo una complesso di musei situati in luogi diversi ma accomunati dalla stessa tematica ovvero: l’impressionismo. Abbiamo il Rodin composto da opere di Claude Monet, Pierre-Auguste Renoir, Vincent van Gogh e tanti altri, in cui fra l’altro è situata la famosa statua del “pensatore”. Musée de Montmartre era la casa di diversi artisti incluso Pierre-Auguste Renoir. Musée Marmottan Monet è un museo incentrato sull’impressionismo e sull’arte francese dell’Ottocento. A voi l’ardua scelta!
  • Château de Versailles: questo edificio non ha proprio bisogno delle nostre presentazioni, almeno tutti una volta nella vita avranno sentito parlare della reggia di Versailles. Ad ogni modo qualche informazione vogliamo darvela lo stesso. Ex residenza reale dei Borbone di Francia è situata a 20 km da Parigi, un pò lontana dal centro proprio per restare fuori dagli intrighi della politica francese, dai cittadini (difficile da gestire). Spiegare la reggia è impossibile per tutte le cose che si possono vedere, partendo dal suo vasto, immenso giardino. Sale, gallerie, dipinti, vegetazione… c’è veramente di tutto e a tutto lusso! Non si può andare a Parigi e non visitare questa maestà, i vostri occhi ringrazieranno!
  • Tour Eiffel: anche questo monumento non ha per niente, assolutamente, bisogno di essere presentato, ma come da “manuale” ci tocca farlo ed è giusto dare qualche informazione a chi l’ha soltanto sentita nominare. Prende il nome dal suo ingegnere Gustave Eiffel costruttore di questa magnificenza. La struttura è composta da tre piani percorribili a piedi (almeno fino al secondo piano) o in ascensore (obbligatoria per la terza piattaforma).Tutti i piani, ovviamente, hanno zone panoramiche, un ristorante al primo piano, telescopi per vedere il tutto più nel dettaglio e niente, la storia e tutto il resto lo lasceremo scoprire a voi. Anche questa tappa è obbligatoria, se non la prima ad essere visitata! Vogliamo aggiungere che sul sito ufficiale della Torre Eiffel potete acquistare i biglietti e magari potreste trovare anche i biglietti salta fila. Unica avvertenza: affrettatevi che vanno a ruba!
  • Ecco poi due torri a confronto di epoche molto diverse, una moderna e una antica ma tutte e due bellissime e da vedere: quella in stile gotico fiammeggiante Tour Saint-Jacques e quella moderna Tour Montparnasse (il secondo più alto grattacielo di Parigi con un ristorante sito al 56esimo piano). Sempre a tema torri, qualora foste interessati a castelli vi è uno particolarmente bello da visitare, il Castello di Vincennes.
  • Vediamo ora qualche museo particolare da visitare: allora, abbiamo il Museo Grevin museo delle cere per delle foto ricordo con i vostri più cari idoli. Musee du parfum, il museo dedicato al profumo, sempre molto apprezzato ed interessante. E ancora, museo del ventaglio, museo della magia, museo delle giostre, museo delle fogne (eh si, c’è anche questo!) e come questi tanti ancora, tutti interessanti e simpatici.

I teatri a Parigi di certo non mancano, tra i più importanti ci sono: il Bataclan e il Moulin Rouge (che sicuramente avrete sentito nominare almeno una volta nella vita) poi abbiamo anche Théâtre Le Temple, Comédie Bastille
Lido e Opéra Garnier.

Musée du Louvre

 

DIVERTIMENTO (PUB/DISCO/PARCHI…)

Arc de Triomphe

Parigi, grande città, grande divertimento. Vediamo.

  • Partiamo alla grande con l’Île Saint-Louis situato nel IV arrondissement di Parigi. È la più piccola delle due isole della Senna e affianca quella più grande l’Île de la Cité (che comprende la Cattedrale di Notre-Dame), collegata a quest’ultima tramite il Pont Saint-Louis. L’isola comprende la chiesa di Saint-Louis-en-l’Île, la Société Historique et Littéraire Polonaise e due hotel: l’Hôtel de Lauzun e l’Hôtel Lambert. L’Île Saint-Louis è connessa al resto della città di Parigi tramite quattro ponti.
  • Proseguendo l’esplorazione della città continuiamo con… i famosi Avenue des Champs-Élysées. È uno dei più larghi e maestosi viali alberati di Parigi che ospita tanti cafè, negozi di lusso e così via. Il nome si riferisce ai Campi Elisi della mitologia classica. Il viale, inoltre, è il luogo in cui ogni anno (il 14 luglio) passa la più grande parata militare. Di sera, poi, con tutte quelle luci, siamo sicuri vi brilleranno gli occhi! Per concludere in bellezza la passeggiata, alla fine del viale vi attenderà (presso la Place Charles de Gaulle) il famosissimo Arc de Triomphe visitabile al suo interno (certo, le scale sono tante, ma dopo la vista vi ripagherà di ogni sforzo) e tutto da ammirare.
  • E ancora, le sue meravigliose piazze tra cui: Place de la Concorde, una delle più grandi piazze francesi, situata ai piedi degli Champs-Élysées. Presenta al centro una fontana e un obelisco. A pochi passi si trova il Giardino delle Tuileries, tanto vasto e curato quanto la sua immensa bellezza, assolutamente da visitare. Place Vendôme è una famosa piazza di Parigi, molto elegante e con diverse gioiellerie. Al centro della piazza un obelisco con una statua in cima. Inoltre sulla piazza si affaccia il famoso e lussuoso Hôtel Ritz. Place du Tertre, come non amarla! È una pittoresca piazza alberata situata nel XVIII arrondissement di Parigi. Qui si respira arte in ogni angolo con tanto di vista. Non a caso è il punto di ritrovo di pittori e caricaturisti che eseguono ritratti o espongono le loro opere. Pensate che questo luogo ospitò quella che era la casa di Picasso. La piazza è accessibile tramite la suggestiva e caratteristica scalinata di Rue du Calvaire. l Marais è uno tra i quartieri considerati più alla moda della città e sede della Place des Vosges, la più antica piazza di Parigi.
  • Passeggiare per le vie di Parigi è davvero magico (e, potremmo dire, ancora di più perdersi!). Rue de Rivoli, via dello shopping per eccellenza, numerose sono le catene di negozi lì situati e sede di centri commerciali sotterranei. Nelle vicinanze, a pochi minuti da questa via, si trova il Jardin Nelson-Mandela che conduce a negozi di specialità gastronomiche, area famosa per i suoi punti di ristoro notturni. Saint-Germain è uno dei boulevard parigini situati sulla riva della Senna, tra il Pont de Sully e il Pont de la Concorde. Questa è famoso perchè è la strada principale del quartiere latino e per i suoi eleganti e ricercati palazzi. Nelle vicinanze, poi, c’è il caffè Les Deux Magots, la brasserie, Lipp che fanno parte del cosiddetto “Triangolo d’oro”, celebri per essere frequentati da persone politiche e oltre a questo c’è anche il Café de Flore, un famoso caffè letterario e punto d’incontro di poeti di ogni generazione. Rue Crémieux questa fa parte di una Parigi tutta particolare. È una via piena di case tutte colorate (molto instagrammabili!). Una via di cui non si parla molto, di una Parigi “nascosta” ma è così tanto bella da non passare in osservata. Parigi è anche questo, mille colori e tanto romanticismo. Bella da visitare è anche boulevard Haussmann che attraversa l’VIII e il IX arrondissement di Parigi.
  • Segnatevi questa stradina: V arrondissement, Rive gauche. Perchè? Semplice, qui si trova la storica libreria Shakespeare and Company luogo di incontro per scrittori come Ezra Pound, Ernest Hemingway e moti altri. La libreria funge sia come negozio di libri, sia come sala da lettura. Non mancano di certo regolari eventi come il sunday tea, incontri con gli scrittori e letture di poesie. Che posto… Wow!
  • I parchi qui non mancano di certo e ce ne sono uno più bello dell’altro: Parc des Buttes-Chaumont, questo posto si deve visitare! C’è tanta magia e tante credenze attorno al parco. Di particolare bellezza è il tempio della Sibilla, le grotte con cascate, laghi, la piccola altura per una meravigliosa vista sulla città, ponti e tantissima fauna (in particolare vari tipi di uccelli) e flora. Parc Monceau, un parco molto romantico e stupendo con ponti, laghi e anche un pò di cultura con statue e rovine stile romano. Un altro bel parco in cui rilassarsi (in bici, a piedi, come vi pare) è il Bois de Vincennes. La passeggiata al centro ma nel pieno verde presso Promenade Plantée è quasi d’obbligo. Ex ferrovia ora un bel parchetto sopraelevato con vista meravigliosa. La sensazione di questo insolito posto è particolare e tanto suggestiva.
  • Parigi è anche ricca di ponti e canali. Il Pont de Bir-Hakeim attraversa la Senna nel lussuoso quartiere di Passy. Un luogo così tanto suggestivo a solo pochi passi dalla Torre Eiffel, è un ponte “al coperto” costituito da archi. Al di sopra del ponte c’è il binario per la metro che passa regolarmente. Le luci di sera, la vista… si deve vistare! Il ponte Alessandro III è un ponte che affaccia sulla Senna, intervallato da statue e decorazioni di color oro che rappresentano alcuni personaggi storici e mitologici. Pont des Arts altro ponte che attraversa la Senna in cui fanno spesso sosta pittori che vendono le loro opere ai passanti. Da un lato delle due estremità del ponte c’è una parte dedicata a tutti piccioncini, ovvero quella composta dai lucchetti da agganciare alla ringhiera. Un gesto d’amore dei tempi moderni. Per quanto riguarda i canali, uno fra tanti e il carinissimo Canal Saint-Martin.
  • Rimanendo in tema “amore” ecco il muro dei ti amo (in francese le mur des je t’aime). Si tratta di un muro abbastanza ampio situato nel giardino Jehan Rictus nel quartiere Montmartre. Su questa grande piastrella è riportata la frase “Ti amo” 311 volte in 250 lingue tra cui anche alcune lingue rare come navajo, inuit, bambara ed esperanto. La vostra dolce metà ringrazierà!
  • Disneyland Park: se ci dite che non conoscete Disneyland Paris noi non ci crediamo mica! Qualora non doveste conoscerlo nessun timore, siamo qui per questo. Si tratta di un parco a tema Disney con giostre di tutti i tipi per piccini e adulti ma c’è altro, anche la parte gastronomica con la creazione della, ormai famosa bevanda, butterbeer. Ci sarebbe il mondo da dire su questo favoloso parco, i suoi spettacoli e molto ancora ma raccontarlo sarebbe troppo riduttivo, la magia che si respira da quelle parti non la si può descrivere se non la si vive. Andateci e capirete. Il parco non si trova proprio al centro di Parigi ma più fuori città ma niente paura ci sono tante convenzioni o pacchetti per potersi oragnizzare e vivere al meglio questa magnifica avventura.
  • Tra le cose solite da fare c’è sicuramente il giro in battello o perchè no, un buon pranzo nel cuore di Parigi a bordo di un battello interamente vetrato per poter godere della magnifica vista. Però non troverete solo questo, a Parigi, ci sono anche tante cose insolite da fare, come ad esempio il simulatore Boeing 737 (simulatore di volo), escursioni varie e interessanti, un giro in mongolfiera o in elicottero oppure ancora con un simpatico mezzo di trasporto, il tuk-tuk.

Parc des Buttes-Chaumont

Con tutto ciò che abbiamo visto, beh si è fatto notte! Ma chi ci ferma a noi? Anzi siamo prontissimi per passare subito alla vita notturna. Tra le zone dove il divertimento è tanto troviamo: Rue Oberkampf, Butte aux Cailles, Rue Mouffetard, Rue Montorgueil e Pigalle ovvero il quartiere a luci rosse più famoso al mondo.

Per entrare più nello specifico, vediamo quali sono i locali in cui potersi recare:

  • Oz Club Paris: locale notturno
  • The 3 club Paris: disco
  • Concrete Paris: locale notturno
  • L’Arc Paris: locale notturno
  • VIP ROOM: local notturno
  • Silencio: disco

 

PIATTI TIPICI

Escargot

Siamo così sicuri che a Parigi si mangia veramente bene che siamo in trepidante attesa che ora, però, è finita!

  • Escargot: famose a livello mondiale, le lumache sono il piatto tipico parigino e anche quello considerato il più raffinato. La ricetta tipica è l’escargot alla Bourguignonne, i cui ingredienti sono di una semplicità unica: olio, burro, sale e prezzemolo. Prima di essere servite vengono gratinate in forno in modo che il burro si sciolga. Unica accortezza: prendetevi tutto il tempo necessario per trovare quella giusta dimestichezza nell’usare le posate apposite per poterle mangiare senza combinare alcun tipo di danno a voi e agli altri ahahah!
  • Coq au Vin: considerato un secondo piatto perfetto da gustare nelle giornate fredde invernali, questa carne di pollo prevede una lunga preparazione. Questa viene lasciata marinare nel vino rosso corposo insieme a carote e sedano per almeno 2 giorni, in modo da prendere tutto il sapore degli aromi interni alla ricetta. Successivamente la carne viene rosolata e servita con pomodori, carote, sedano, spezie e il gustosissimo sugetto in cui il pollo ha marinato.
  • Soupe a l’oignon: si tratta un piatto tradizionale a base di cipolle, più precisamente una zuppa a base di cipolle arricchita con brodo di carne o vegetale. La soupe a l’oignon viene servita in singoli piatti di terracotta con del pane tostato all’interno e con del formaggio (e qui sono buoni intenditori di formaggi, avete presente il camembert? Gnam!) gratinato sulla superficie. Amanti della cipolla, fatevi avanti!
  • Pain au Chocolat: la semplicità di una buonissima brioches al cioccolato. È preparata con del burro salato, il che lo rende un dolce a metà tra dolce e salato. Molto genuino e per niente artificiale (come spesso accade con le normali brioche) vi sembrerà di mangiare qualcosa di molto diverso e non banale come quello che ci si possa aspettare.
  • Crêpes: non si può andare a Parigi e non assaggiare le mitiche crêpes. Madre di questo famoso dessert potete trovarlo in differenti versioni, salate (esempio: emmental e prosciutto cotto) o dolci o ancora in versione crêpes suzette che viene saltata in padella con l’aggiunta di una salsa a base di zucchero caramellato, succo di arancia o mandarino e una goccia di liquore all’arancia.

Pain au Chocolat

 

DOVE MANGIARE (RISTORANTI/BAR…)

Dove andare a mangiare a Parigi? Eh bella domanda! Di scelte ce ne sono tante, troppe, ma noi siamo qui in vostro aiuto, pronti a restringervi il campo.

  • JJ Beaumarchais: cucina francese, europea.
  • Pur’ – Jean-François Rouquette: cucina francese, europea, opzioni vegane.
  • La Bécane À Gaston: cucina francese, europea, vegetariana.
  • Le 217 Brasserie Restaurant: cucina francese, europea, vegetariana.
  • Chez Maxence: cucina francese, vegetariana.
  • La Petite Rose des Sables: cucina francese, europea, vegetariana.
  • Le Baron Rouge: wine bar con cucina francese.
  • Les Crêpes de Louis-Marie: cucina francese, europea, vegetariana.
  • La MiN: birreria con cucina francese, internazionale.

 

Sembra impossibile, ma invece anche questa avventura a Parigi è ben che terminata. Ora il meritato riposo per poi ripartire alla grande per la nostra prossima destinazione parigina.

Fateci sapere le vostre opinioni riguardo questo luogo. Se vi è piaciuto o meno, se ci siete stati o avete intenzione di andarci? Cosa vi è piaciuto di meno e cosa di più? Insomma, siamo curiosi di leggere le vostre opinioni.

Un bacio a tutti.

 

Qui di seguito vi elencheremo gli alloggi in cui potrete soggiornare nella città di Parigi.

Alloggi vicino l’aeroporto Charles de Gaulle 

Alloggi in città

Alloggi vicino Champs Elysées

Alloggi presso Paris Gare de Lyon

 

Booking.com


78 thoughts on “Parigi

  1. I love Paris. I’ve been three times, once when I was a kid, then a teen and as an adult too. I definitely appreciated it more as an adult.

    Love your pictures and loved reading about your own experience.

  2. Paris is such a beautiful exotic city! I can’t wait to visit there one day. My teenage son always says that’s where he wants to move to when he gets older.

  3. Sono stata un paio di volte a Parigi, la prima non mi aveva convinta, la seconda invece mi sono ricreduta. Ho visto molti dei monumenti e posti da voi elencati ma qualcosa mi manca ancora. Sicuramente andrò una terza volta per rimediare!

    1. Parigi è grande e per visitare tutto ci vuole del tempo che magari con una prima esplorazione non si riesce. Girare per la città è sempre piacevole, un viaggio da fare e rifare ahah

  4. Pargi é una città meravigliosa, spero un giorno di poterci andare per trascorere un bel periodo di ferie.

  5. Grazie davvero, la vostra guida su Parigi è davvero meticolosa e precisa in ogni dettaglio! La salverò per il prossimo viaggio che spero farò al più presto! Non potrò perdermi nulla dal Louvre alla Torre Eiffel!

  6. Sono stata a Parigi solo una volta tanti anni fa e non ho visto tutto ciò che avrei voluto.
    Mi piacerebbe tornarci e rifarmi gli occhi al Louvre, quello sì!!!

  7. Parigi è un sogno, ci siamo ripromessi io e il mio compagno di tornare in Francia perchè è una città magica, piena di vita, persone stupende e buon cibo, una delle prossime mete francesi oltre alla capitale sarà Giverny luogo dove ha vissuto Monet, il grande pittore, ho letto l’articolo e devo dire che molte cose ci sono sfuggite, ma la prossima volta non accadrà.

    1. Come hai ben scritto tu, Parigi è sensazionale. Una città come poche che affascina e non smette mai di meravigliare.
      Ti auguriamo di fare un viaggio memorabile nella cultura della splendida capitale francese.

  8. Oh my goodness! This is one of my bucket lists! I really dreaming about this place, and thanks for feeling me that I am there too.

  9. I have always wanted to go to Paris, especially because I have some French ancestors. Maybe one day!

  10. A place I dream to go! This article is a huge temptation personified. I could not tear my attention away from it 🙂

  11. Parigi è molto bella, noi l’abbiamo visitata qualche anno fa ma ci vorrei tornare per vedere quello che non siamo riusciti la prima volta.

  12. Adoro Parigi e delle attrazioni che hai consigliato le ho viste tutte ma ci vorrei tornare. Hai da consigliarmi un hotel pulito e un po’ affascinante?

  13. What a fantastic list! I truly hope to visit Paris some day while on a tour of Europe, preferably.

  14. Parigi é una città meravigliosa, la visitai una decina di anni fa e adesso vorrei tornarci con il mio compagno.

    1. Parigi è semplicemente fantastica, elegante e di gran classe. Merita di essere vissuta e assaporata, e non visitata.

  15. Che bello il vostro post di Parigi ragazzi! Vorrei provare la cucina tipica francese quando andrò a Parigi!

  16. I had the chance to visit Paris several times in my life, I went there for work. Frankly I prefer the southern France. Paris is too over rated in my view. Maybe once in a lifetime to visit, but don’t visit too often.

  17. I have been to Paris a few times and experienced everything mentioned in your post. It’s is a stunning city! What is your most favorite?

  18. Paris must be a very beautiful city, I’ve never been there before, but I’ve always admired the Eiffel Tower. Besides this I’d love to try the snails and maybe some good wine. Now I’ll know what to do once I’m in Paris. 🙂

  19. Such an informative post. I loved our time in Paris, even though it was very short! I would love to go back one day with time to explore further!

  20. Parigi è sensazionale, ci sono stata due volte e ogni volta mi incanta. Semplicemente fantastica. Spero di ritornarci presto. Anche la cucina francese la trovo deliziosa.

  21. Ciao sono stata a Parigi tanti anni fa, ricordo i parchi, i viali, le case con tetti aguzzi e il cibo francese, si mangia benissimo. Le attrazioni le ho viste poche, girai con il bus turistico e così che vidi qualcosa in più. Grazie della guida.

  22. This is a very comprehensive list of things to see and do in Paris. To be honest, Paris isn’t one of my favourite cities, but I can appreciate that there’s a lot to see and do there.

  23. Have yet to visit Paris, other than the train stations, but I love the French countryside and many of the smaller towns… and the French cheese and patisseries… Oh how I love those!

  24. I have never been to Paris but I always wanted to visit. Such a great place to explore with the whole fam.

  25. Very detailed.. so much to do and see. Paris has always been a popular destination that everyone loves. I have never been to Paris before but it’s one of the places I am dying to visit…

  26. Paris the city of love. I’ve never been but plan on visiting in the near future. I am definitely taking notes because you laid everything out for me.

  27. This is a really nice and detailed guide to Paris! I can’t wait to visit it myself some day. I’ve always imagined it to be such an incredible city with so much to see and do.

  28. Just wow; Paris is amazing. I’m writing from a work trip in Toulouse France, so I’m south of you and also loving france at the moment.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.